ATTENZIONE: il forum è attivo in modalità di sola lettura,
non sarà possibile iniziare nuove discussioni o rispondere a quelle aperte.
Nexus Edizioni FORUM
Settembre 23, 2017, 10:51:16 pm *
Benvenuto! Accedi o registrati.

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
Notizia: E' in edicola PUNTO ZERO nr.5
 
   Indice   Aiuto Accedi Registrati  
Pagine: 1 ... 161 162 [163] 164
  Stampa  
Autore Discussione: Come va il mondo ?  (Letto 438655 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
8192: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead
File: /home/eu22ayxs/forum.nexusedizioni.it/Sources/Aeva-Embed.php
Riga: 375
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3985


« Risposta #2430 inserita:: Settembre 19, 2014, 08:48:38 pm »

FAUNA COSMICA !

Cit.
La NASA organizza un congresso su come preparare la società  su una eventuale scoperta E.T
Da settembre 18-19, 2014, la NASA e la Biblioteca del Congresso stanno ospitando un convegno su come preparare la società  sulla scoperta di vita extraterrestre .

[....]

http://www.iconicon.it/blog/2014/09/congresso-nasa-preparare-la-societa-alla-vita-extraterrestre/
Registrato
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3985


« Risposta #2431 inserita:: Settembre 20, 2014, 08:06:30 am »

Non si dovrebbe citare parti di un "qualcosa", e non lo si dovrebbe fare senza citarne la fonte, ma io sono qua per fare esattamente quello che non si dovrebbe, quindi:
Cit.
[....]
Si tratta di ciò che credete voi personalmente, e non di una credenza collettiva, che farà la differenza sul pianeta. Sul pianeta ci sono milioni di persone come voi che si stanno ora risvegliando e prendendo questo tipo di decisioni di “consapevolezza”. È un collettivo che non ha un centro di controllo, nessuna dottrina, nessun profeta, nessun denaro e nessuna regola da osservare. Questo è il nuovo Umano che riconosce intuitivamente lo sciamano interiore.
[....]
Registrato
mauroi
Paraculo
***

Karma: +1/-3
Scollegato Scollegato

Messaggi: 636


« Risposta #2432 inserita:: Settembre 21, 2014, 11:22:34 am »

Citazione
e non lo si dovrebbe fare senza citarne la fonte

caro Mauro, intanto oggi, coi motori di ricerca, si trova...in pochi secondi!  Wink  Grin

ciao
mauro
Registrato
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3985


« Risposta #2433 inserita:: Settembre 21, 2014, 05:03:05 pm »

Citazione
e non lo si dovrebbe fare senza citarne la fonte

caro Mauro, intanto oggi, coi motori di ricerca, si trova...in pochi secondi!  Wink  Grin

ciao
mauro


Ho messo su google la frase e ...  Embarrassed
Rimane sempre un modo per prendere le distanze da tutto il resto che non ho pubblicato, ma è bene che quando lo vorrò fare di nuovo, cambi modalità.
Ciao.
Registrato
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3985


« Risposta #2434 inserita:: Settembre 23, 2014, 12:53:25 pm »

L’UNIVERSO E' UN OLOGRAMMA BIDIMENSIONALE

Gli scienziati dell’U.S. Department of Energy’s Fermi National Accelerator Laboratory hanno iniziato un esperimento che consentirà di raccogliere dati per rispondere ad alcune delle domande più strane sull’esistenza.

Tra le questioni a cui si tenterà di dare una risposta c’è anche quella di capire se realmente viviamo in un ‘ologramma bidimensionale’.

“Se otterremo qualcosa, questo cambierà completamente le idee sullo spazio che abbiamo avuto per migliaia di anni”, dice Craig Hogan, direttore del Centro per l’astrofisica particellare del Fermilab.

La teoria olografica suggerisce che, sebbene percepiamo noi stessi come esseri viventi in un mondo tridimensionale, con il tempo come quarta dimensione, la realtà potrebbe essere molto diversa.

Alcuni scienziati ritengono possibile che lo ‘spazio-tempo’ sia codificato in piccoli pacchetti dimensionali, come i pixel di un monitor per computer, in modo da comporre un’immagine apparentemente chiara.

Se fosse vero, questo ‘spazio-pixel’ sarebbe di circa 10 trilioni di volte più piccolo di un atomo, abbastanza piccolo da essere soggetto alle stesse regole della meccanica quantistica, così come le altre particelle sub-atomiche.

Questo modello apre interessanti possibilità per lo sviluppo di nuovi tipi di fisica. Chiaramente, la priorità è quella di capire se questa teoria è vera.

Come spiega media.inaf.it, per riuscirci, Hogan e colleghi hanno costruito un olometro, abbreviazione per “interferometro olografico”: un dispositivo formato da due interferometri, posti l’uno accanto all’altro, che emettono due fasci laser da un kilowatt ciascuno (una potenza equivalente a quella di 200mila puntatori laser) verso uno splitter e quindi giù lungo due bracci perpendicolari da 40 metri.

La luce riflessa dei due fasci viene poi ricombinata, dando eventualmente luogo – se l’ipotesi dei ricercatori è corretta – a una figura d’interferenza: la firma del “rumore olografico”, ovvero vibrazioni quantistiche nella trama dello spaziotempo.

Questo “rumore olografico” è molto difficile da trovare perché può essere influenzato o scambiato con altre fonti di vibrazione. Per questo motivo, l’olometro lavorerà a frequenze altissime, in modo che le vibrazioni normali non facciano sentire il loro effetto.

“Se alla fine riusciremo a isolare un rumore del quale non ci sia modo di sbarazzarsi, potremmo aver rilevato qualcosa di fondamentale della natura: un rumore intrinseco allo spaziotempo”, spiega Aaron Chou, del Fermilab, responsabile dell’olometro. “Per la fisica si tratta di un momento emozionante. Un risultato positivo inaugurerebbe un nuovo modo di interrogarsi su come funziona lo spazio”.

http://www.attivo.tv/notizie/item/81-l-universo-e-un-ologramma-bidimensionale.html#
Registrato
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3985


« Risposta #2435 inserita:: Settembre 24, 2014, 09:25:37 pm »

In Russia nasce un reattore che può dare energia a tutto il mondo !
 
“Dare all’umanità una fonte inesauribile di energia elettrica. I lavori in questo settore iniziarono in Unione Sovietica dopo l’utilizzo militare dell’energia nucleare e termonucleare e averne saggiato il suo lato tragico. Gli scienziati volevano pensare ad un suo utilizzo per scopi pacifici.”
Così nacque nel 1990 il progetto ITER o “sole artificiale” (reattore sperimentale termonucleare internazionale) che coinvolge 35 paesi del mondo inclusa l’India aggregatasi 10 anni fa. Produrre energia e allo stesso tempo bruciare i rifiuti radioattivi messo a punto dagli scienziati Russi a Novosibisk dove nasce il nuovo reattore che darà energia a tutto il mondo.
Il nuovo reattore sarà sicuro e non ci sarà pericolo poiché nel processo di fusione non verrà impiegato l’uranio e inoltre non esploderà essendo un reattore a fusione. Anche se il plasma si scaldasse a milioni di gradi e arrivasse alle pareti della camera di contenimento non accadrà nulla poiché il plasma smetti di esistere, si arriva quindi tranquillamente a potere sostituire l’energia nucleare tradizionale con quella di fusione.
Tutto questo è stato possibile anche al lavoro degli scienziati russi e siberiani, il capo ricercatore Peter Bagryansky dichiara “Abbiamo imparato ad affrontare il fenomeno più pericoloso e temibile, la cosiddetta instabilità magneto-dinamica.
Abbiamo così sviluppato un metodo di isolameento del plasma, che permette ai tecnici di registrare la pressione del plasma.”

Più pressione ha il plasma e più energia viene impressa dall’installazione termonucleare , ma il campo magnetico che mantiene il plasma sotto controllo non si può amplificare all’infinito ed è proprio qui che entra in ballo il lavoro dei colleghi Russi che sono riusciti come afferma il ricercatore Andrey Anikeyev dell’Accademia Russa , a trovare una soluzione : “Siamo riusciti a ottenere un sistema che stabilizza il plasma, il cosiddetto metodo del vortice isolato. Quando il plasma è curvato in un certo modo è impossibile che esca dall’impianto, è come un uovo in un bicchiere, continua a vivere in questo mulinello, al suo interno.”
Così facendo potranno portare la temperatura del plasma fino a sette milioni di gradi e a tale temperatura sarà più facile la fusione dei neutroni, da notare che la struttura creata dagli scienziati Russi consentirà di smaltire i rifiuti radioattivi avendo una fase di post combustione. Così che i elementi radioattivi come il plutonio siano riutilizzabili presso gli stessi impianti.
Una soluzione del tutto ecocompatibile e inoltre gli scienziati dichiarano che l’impiego di tali reattori può risolvere il problema energetico globale.

« Ultima modifica: Settembre 24, 2014, 09:38:16 pm da Epoche » Registrato