Benvenuto! Accedi o registrati.
Luglio 23, 2014, 06:44:21 am
Indice Aiuto Accedi Registrati
Notizia: E' in edicola PUNTO ZERO nr.5

+  Nexus Edizioni FORUM
|-+  Società
| |-+  Economia
| | |-+  Quanto ci costa la corruzione
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: [1] Stampa
Autore Discussione: Quanto ci costa la corruzione  (Letto 1119 volte)
orso in piedi
Eretico
****

Karma: +11/-13
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1258



« inserita:: Febbraio 06, 2012, 03:03:01 pm »

Oggi non facciamo che parlare di debito pubblico e di come dobbiamo pagarlo.Agli italiani verra richiesto di versare non solo lacrime ma anche il suo sangue.Ancora oggi non sappiamo quali misure prendera il governo Monti,ma di una cosa siamo certi:non si parlera di corruzione.
Eppure la corruzione,al sistema Italia,pertanto al singolo cittadino,costa cifre enormi,tanto da poter pagare l'intero ammontare degli interessi del debito,gia di per se cifra enorme.
Riporto di seguito un interessante articolo,uscito nel 2009,di Giuseppe D'Avanzo

......È stupefacente questo silenzio perché ognuno di noi paga ancora oggi e pagherà domani, con l'ipoteca sul futuro di figli e nipoti, il prezzo della corruzione del passato, quasi sette punti di prodotto interno lordo ogni anno, 25mila euro di debito per ciascun cittadino della Repubblica, neonati inclusi. Settanta miliardi di euro di interessi passivi, sottratti ogni anno alle infrastrutture, al welfare, alla formazione, alla ricerca.

L'articolo lo leggete qui: www.repubblica.it/2009/11/sezioni/p...ione-costi.html

Un altra interessante disanima del costo delle corruzione,con dati,tebelle ecc.. nell'articolo,questa volta del 2005,di Marco Arnone che cosi inizia:

QUANTO COSTA LA CORRUZIONE
In Italia la corruzione "percepita" è al livello dei paesi emergenti, con costi enormi per la nostra economia. Il problema non è disgiunto da quello della supervisione bancaria. I due schieramenti politici dovrebbero porre la lotta alla corruzione come tema prioritario della campagna elettorale, insieme alla questione morale e alla governance della Banca d'Italia. Non solo per motivi etici. Ma perché la corruzione diffusa è un ostacolo allo sviluppo e una determinante della sempre più bassa competitività del nostro paese.

il resto www.lavoce.info/articoli/pagina1891.html

Oggi sappiamo, sulla nostra pelle, che il governo Monti ha varato leggi durissime per i comuni mortali.La forbice tra ricchi e poveri si è allargata a dismisura,la borghesia è sempre piu in difficolta mentre  i poveri sono alla disperazione.Ma la casta è salva,la finanza è salva e la corruzione dilaga sempre di piu,con altissimi costi al paese.
Il sig.Monti,esimio bocconiano,su questo evita di operare.
Eppure basta poco per parlare(e varare norme) di Etica.

orso in piedi
Registrato

"Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare."Sir Francis Bacon
Pagine: [1] Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  


Accesso con nome utente, password e durata della sessione

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2007, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!
anything