Benvenuto! Accedi o registrati.
Luglio 26, 2014, 12:02:16 am
Indice Aiuto Accedi Registrati
Notizia: E' in edicola PUNTO ZERO nr.5

+  Nexus Edizioni FORUM
|-+  Società
| |-+  Dentro la Società
| | |-+  SILVANO AGOSTI
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione. « precedente successivo »
Pagine: 1 [2] 3 Stampa
Autore Discussione: SILVANO AGOSTI  (Letto 5286 volte)
enea
Eretico
****

Karma: +13/-26
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3143



« Risposta #15 inserita:: Agosto 27, 2010, 07:41:24 pm »

e come al solito potevo essere daccordo con voi?
no di certo...pensate che non ho mai sentito parlare di lui...ma mi informero e soprattutto parto al contrattacco su quanto appena letto tra le vostre righe...
perchè 3 ore al giorno di lavoro dovrebbero essere un male?chi ha stabilito che 1/5 della nostra vita debba trascorrere lavorando?e spesso poi facendo qualcosa che non si è contenti di fare per portare a casa la pagnotta?chissa se facevano i vostri commenti quando in passato si lavorava 12 ore al giorno...chissa cosa ne pensano in quei paesi europei dove si lavora gia per 6 ore...va beh contenti voi di sprecare la vita negli uffici etc...contenti tutti...
per quanto riguarda le scuole...beh preferisco essere io il maestro di mia figlia che trovarla con i lividi perchè la maestra la menava come menavano me da piccolo..preferisco che mangi a casa e non in mensa dove le fanno ingurgitare pasti che a prepararli costano meno di 50 centesimi e me li fanno pagare magari 5 e passa euro l uno..preferisco passarle le poche nozioni che so con il cuore e avendo lei come mio unico obiettivo di insegnamento che mandarla in una classe dove insegna un insegnante frustrato per un lavoro sottopagato per cui ha dovuto studiare 1 /3  della sua vita e per cui ha dovuto aspettare almeno 10 anni per avere un assunzione di ruolo..
poi questo stesso deve preoccuparsi di tramandare qulcosa ad un branco di ragazzini che non conosce e non ha nemmeno necessita di conoscere...no signori se potro mia figlia andra a scuola da me...e basta...
le sue idee sono utopia pura?che problema c è rimarranno tali finchè il mondo rimarra la porcheria che è ora anche grazie ad idee staticiste quali sono le vostre...
Registrato

la distanza piu grande che un uomo possa percorrere è limitata solo da quanto la sua mente lo possa portare lontano.
luce e oscurità:meglio essere nella luce e tentati dall oscurità o nell oscurità e mirare ad un luminoso obiettivo?
enea
Eretico
****

Karma: +13/-26
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3143



« Risposta #16 inserita:: Agosto 27, 2010, 07:59:21 pm »

ho appena visto il video...vi posso dire che ha colto per il 95% i motivi che portano al mal di vita di cui soffro e di cui soffre buona parte dei miei coetanei...
Registrato

la distanza piu grande che un uomo possa percorrere è limitata solo da quanto la sua mente lo possa portare lontano.
luce e oscurità:meglio essere nella luce e tentati dall oscurità o nell oscurità e mirare ad un luminoso obiettivo?
schmidtindy
Provocatore
Eretico
*****

Karma: +30/-32
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1391



« Risposta #17 inserita:: Agosto 29, 2010, 03:52:07 pm »

@ Alberto

La tua analisi su Silvano è un po approssimativa e superficiale. Non dico che bisogna pensarla come Lui, ma per dare un giudizio più profondo dovestri vedere anche altri filmati e conoscere il Suo lavoro. Penso che rimarresti piacevolmente sorpreso  Wink
Registrato

Nella vita l'importante non è come iniziano le cose, ma come si concludono

UOMO CONICO...
Epoche
Eretico
****

Karma: +11/-29
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3915


« Risposta #18 inserita:: Agosto 29, 2010, 05:11:44 pm »

Avevo già visto Silvano Agosti anni fa da qualche parte in televisione, ma non ne ricordavo
il nome, ne le idee.

Prima di vedere i video ho letto i commenti che a fine visione ho trovato parziali e non pertinenti.
La profondità e la saggezza del suo dire è pari alla semplicità di espressione che è propria
SOLO dei grandi Uomini.

Le idee espresse in merito ad istruzione, cure mediche ed organizzazione del lavoro, non
possono essere analizzate come un crop o una scia chimica.
Quelle idee come detto con una disarmante chiarezza, sono l'approdo di una umanità dedita
all'amore e non all'analisi comparata dei dati, che sarà buona per determinare se un crop
è di origine umana o extraterrestre ma non è buona per eliminare gli ospedali (il riferimento
alla malattia quale sintomo di salute è qualcosa di rivoluzionario per tutta l'Umanità)

Avrei voluto dire di più e meglio, ma i post lunghi non mi piacciono, quindi li evito.

In questo caso il saluto di rito lo rivolgo ad un grande UOMO: Silvano Agosti.

Doria Mauro
Registrato
Rizla
Paraculo
***

Karma: +11/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 639



« Risposta #19 inserita:: Agosto 29, 2010, 06:18:54 pm »



@ Rizla. Quando dici "com'è possibile lasciare in mano a due persone (i genitori) l'insegnamento dei bambini", io ti rispondo:
Com'è possibile lasciare i tuoi figli nelle mani di estranei che decidano come devono pensare e cosa è giusto che imparino?
Io non potrei insegnare ai miei figli null'altro se non come contattare alieni e qualcosa sulla letteratura, quindi gli insegnanti ci vogliono. Ma non mi va che gli si insegni in modo Orwelliano, come è oggi.



Che oggi ci sia un insegnamento "meccanico" e in un certo senso accademico è un po' vero, anche se non tutti sono cosi'. Ed è responsabilità anche dei genitori l'insegnamento del proprio figlio, guai a lasciar che questo avvenga solo nei banchi di scuola, ma lasciarlo fare solo ai genitori mi sembra assurdo, come hai detto te cosa puoi insegnare, un po' di letteratura e... parlare con gli alieni.
Purtroppo non tutti i paesi hanno un livello di insegnamento eccellente, ma questo non vuol dire non fidarsi di mettere in mano ad "estranei" il futuro dei nostri figli, perchè questa cosa è sempre avvenuta, e menti brillanti del XX secolo e dei secoli precedenti sono pur sempre passati da queste mani estranee.
Se proprio vogliamo fare i buonisti allora meglio sperare in un cambiamento didattico, dove i bambini vengono seguiti e dove ci sia un insegnamento personalizzato basato sulle capacità del bambino e non un insegnamento generale e dopo chi ha appreso ha appreso e chi non è capace allora resta indietro, dove una scuola non diventa il covo fatiscente e nido per la delinquenza o parcheggio di bambini, dove gli insegnanti abbiano davvero il diritto e le capacità di insegnare e non come accade oggi che una cattedra viene data al figlio di...
Se proprio siamo cosi' buoni di cuore da volerci creare questo mondo perfetto allora io lo vedrei cosi'. E' utopico? Non lo so. Ma pur sempre meno utopico di una società hippy dove il bambino non va a scuola e cresce sano, bello e acculturato come nascono i pomodori in un orticello, mi pare un ragionamento, se pur tanto bello, un po' tanto sempliciotto.
Registrato
Ressay
e che cosa amerò se non l'enigma delle cose?
Provocatore
Eretico
*****

Karma: +26/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1905



« Risposta #20 inserita:: Agosto 29, 2010, 07:01:43 pm »

Se proprio vogliamo fare i buonisti allora meglio sperare in un cambiamento didattico, dove i bambini vengono seguiti e dove ci sia un insegnamento personalizzato basato sulle capacità del bambino e non un insegnamento generale e dopo chi ha appreso ha appreso e chi non è capace allora resta indietro, dove una scuola non diventa il covo fatiscente e nido per la delinquenza o parcheggio di bambini, dove gli insegnanti abbiano davvero il diritto e le capacità di insegnare e non come accade oggi che una cattedra viene data al figlio di...

Ho detto la stessa cosa, ma con parole diverse  Wink
Registrato

Tempora metimur sonitu, umbra, pulvere et unda, nam sonus et lacrima, pulvis et umbra sumus
enea
Eretico
****

Karma: +13/-26
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3143



« Risposta #21 inserita:: Agosto 29, 2010, 07:59:13 pm »

allora ti invito riz a utopia...se non ci sei gia stato..la finlandia...scuole perfette,vita perfetta,insegnati pagati bene e felici di lavorare con le attrezzature e strutture che li supportino al 100%
peccato poi ci sia il piu alto tasso di suicidi proprio nella fascia di eta tra l adolescenza e all incirca l eta della laurea...
forse che la scuola utopica in una societa utopica ancora manchino di quel ingrediente fondamentale quale che è l amore di un genitore per il figlio?preferisco un figlio un filo piu ignorante in matematica perchè l ha appresa da me (è questo è tutto da vedere)rispetto ad un insegnante...ma che cresca in pace con se stesso e senza le fobie da esame da valutazione negativa da media scolastica da compagni prepotenti da amici dementi etc...magari non senza ma con le giuste dosi...q.b. per imparare a stare a questo mondo sempre che non cambi..
Registrato

la distanza piu grande che un uomo possa percorrere è limitata solo da quanto la sua mente lo possa portare lontano.
luce e oscurità:meglio essere nella luce e tentati dall oscurità o nell oscurità e mirare ad un luminoso obiettivo?
schmidtindy
Provocatore
Eretico
*****

Karma: +30/-32
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1391



« Risposta #22 inserita:: Agosto 29, 2010, 09:08:41 pm »

allora ti invito riz a utopia...se non ci sei gia stato..la finlandia...scuole perfette,vita perfetta,insegnati pagati bene e felici di lavorare con le attrezzature e strutture che li supportino al 100%
peccato poi ci sia il piu alto tasso di suicidi proprio nella fascia di eta tra l adolescenza e all incirca l eta della laurea...
forse che la scuola utopica in una societa utopica ancora manchino di quel ingrediente fondamentale quale che è l amore di un genitore per il figlio?preferisco un figlio un filo piu ignorante in matematica perchè l ha appresa da me (è questo è tutto da vedere)rispetto ad un insegnante...ma che cresca in pace con se stesso e senza le fobie da esame da valutazione negativa da media scolastica da compagni prepotenti da amici dementi etc...magari non senza ma con le giuste dosi...q.b. per imparare a stare a questo mondo sempre che non cambi..

@ Enea
Il pensiero di Silvano Agosti non è esattamente questo. Bisognerebbe andare oltre le parole.  Wink
Registrato

Nella vita l'importante non è come iniziano le cose, ma come si concludono

UOMO CONICO...
orso in piedi
Eretico
****

Karma: +11/-13
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1258



« Risposta #23 inserita:: Agosto 29, 2010, 09:37:20 pm »


Purtroppo non tutti i paesi hanno un livello di insegnamento eccellente, ma questo non vuol dire non fidarsi di mettere in mano ad "estranei" il futuro dei nostri figli, perchè questa cosa è sempre avvenuta, e menti brillanti del XX secolo e dei secoli precedenti sono pur sempre passati da queste mani estranee.


La scuola,rizla,deve essere formativa,e non creativa.Formativa nel senso di insegnare la liberta di ragionamento,la curiosita della ricerca,l'apertura mentale.Non la creazione di alunni ,tutti mentalmente inquadrati verso uno scopo,funzionali all'attuale sistema.Non ti sei mai chiesto perche la gente non si fa domande?Non ti sei mai chiesto perche la gente,in presenza di due versioni contrastanti su fatti o argomenti importanti,tende ad alzare le spalle e prendere per buona quella piu semplice,quella che meno la fa pensare?
Pensi che sia dovuto al caso?

orso in piedi
Registrato

"Leggi non per contraddire e confutare, né per credere e dare per scontato, ma per soppesare e considerare."Sir Francis Bacon
enea
Eretico
****

Karma: +13/-26
Scollegato Scollegato

Messaggi: 3143



« Risposta #24 inserita:: Agosto 29, 2010, 09:42:59 pm »

tindy infatti...ero andato oltre...anche un po ot se vogliamo...
orso forse una volta davnti alla domanda i giovani inquadrati tendevano ad alzare le spalle...
oggi neanche quello entra da una parte e esce dall altra...salvo la domanda non riguardi moda calcio o f..a!
Registrato

la distanza piu grande che un uomo possa percorrere è limitata solo da quanto la sua mente lo possa portare lontano.
luce e oscurità:meglio essere nella luce e tentati dall oscurità o nell oscurità e mirare ad un luminoso obiettivo?
kristian.blue
Seccatore
*

Karma: +3/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 67


Non è il cucchiaio che si piega.......


WWW
« Risposta #25 inserita:: Agosto 30, 2010, 08:41:39 am »

Se vi va vi consiglio di leggere "LETTERE DALLA KIRGHISIA", di Silvano Agosti, una felice "novella" sulla kirghisia..... se legge tutto di un fiato...

http://www.cristiancorrado.it/dblog/articolo.asp?articolo=147

Ciao ragazzi!
Registrato
Anny
Paraculo
***

Karma: +9/-1
Scollegato Scollegato

Messaggi: 596



« Risposta #26 inserita:: Agosto 30, 2010, 09:26:53 am »

Pensare di delegare TUTTO alla scuola è assurdo e opportunistico !!!
I genitori che ci stanno a fare ??
Bravi insegnanti e "cattivi" insegnanti ci sono sempre stati e ci saranno sempre, sta alla famiglia (se ancora esiste!!) insegnare il senso critico, il porsi sempre domande, il non dare per scontato tutto quello che si legge e che ci viene "raccontato" !!
Questo non vuol dire entrare in contrasto con tutti e con tutto"spacciandosi" per super-intelligenti non degni di stare in mezzo agli altri considerandoli "inferiori"......ma molto semplicemente imparare a crearsi un idea propria a prescindere da cosa insegnano gli "altri" che siano insegnati o "amici" !!
Mi sorge spontanea una domanda.....ma il signor "Agosti".....ha figli ??
Registrato

"Chiunque si pone come arbitro in materia di conoscenza.......è destinato a naufragare nella risata degli dei" (Albert Einstein)
"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero."
Ressay
e che cosa amerò se non l'enigma delle cose?
Provocatore
Eretico
*****

Karma: +26/-8
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1905



« Risposta #27 inserita:: Agosto 30, 2010, 09:51:55 am »

La rabbia e l'indignazione che ha fatto sorgere il pensiero di Agosti, nella sua dolcezza, semplicità e purezza di messaggio di pace, amore e libertà, mi fa pensare sulla natura umana.

E mi fa capire che su questo mondo, non cambierà mai niente.
Ci sono pochissimi veri liberi, gli altri... solo esseri umani.

Ma non credo che riuscirete a capire neppure questo.
Registrato

Tempora metimur sonitu, umbra, pulvere et unda, nam sonus et lacrima, pulvis et umbra sumus
schmidtindy
Provocatore
Eretico
*****

Karma: +30/-32
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1391



« Risposta #28 inserita:: Agosto 30, 2010, 10:05:14 am »

Ci sono pochissimi veri liberi, gli altri... solo esseri umani.

Ma non credo che riuscirete a capire neppure questo.

Come non quotarti cara Ressy  Wink

Kristian ha linkato un'ottima pagina, provate a leggerla e capirne il senso.....approfondite, andate oltre prima di dare giudizi superficiali. Come già detto, ribadisco, non dico di pensarla come Lui (anche se il suo è un "pensiero stupendo"), ma cercate di capire di più prima di dare giudizi sulla base di un estratto (piccolissimo aggiungerei) del Suo pensiero.

Riporto quì sotto alcuni estratti dalla pagina linkata da Kristian:

Inizio (e non a caso) da queste parole

"Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi.
Per quanto io cammini non la raggiungerò mai.
A cosa serve l'utopia? Serve proprio a questo: a camminare".


e ancora...

Kirghisia è un'utopia.
Ma nella nostra vita ci deve essere Kirghisia come obiettivo.
Non la raggiungeremo mai, non coincide col mondo reale, non è applicabile, ma se ognuno di noi la cerca, la pone come obiettivo allora il mondo si kirghisia un po'.


inoltre...

Il libro è scritto sottoforma di lettere, ed è forse un errore leggerle tutte in una notte.

Ci racconta di un mondo di fantasia e di un maniera di vivere che non è la nostra; dove al centro di tutto c'è l'uomo, dove la società non ha una struttura piramidale ma è un cerchio dove tutti gli uomini, scorrendo sul perimetro, sono equidistanti dal centro.


e ancora...

A Kirghisia quando uno soffre tutti gli stanno intorno, lasciano perdere quello che stanno facendo e riempiono la persona d'amore affinché si possa rialzare e si possa ripartire insieme.
A Kirghisia la compassione non è pietà ma è la capacità di vivere il dolore dell'altro, è la possibilità di provare la felicità di chi ti sta a fianco.


infine la questione fraintesa (come il resto fra l'altro) dell'insegnamento dei bambini


Nel mondo di Kirghisia i bambini stanno al centro del sistema, non esistono le scuole, si lavora poche ore al giorno.
Ma esistono i prati su cui correre, la natura da amare.
A Kirghisia sono i vecchi che ti insegnano i classici e far di calcolo.


Ma che brutto mondo ci prospetta Silvano....chi vorrebbe viverci......ma si! restiano nel nostro mondo del resto è molto più concreto e reale....... Shocked
Registrato

Nella vita l'importante non è come iniziano le cose, ma come si concludono

UOMO CONICO...
slonisco
Complottista
**

Karma: +1/-0
Scollegato Scollegato

Messaggi: 109


« Risposta #29 inserita:: Agosto 30, 2010, 10:38:58 am »

@ Anny

Cosa ti fa pensare che non abbia figli?
Perchè scatenare tutta questa aggressività?
Non ho visto nessuna chiamata alle armi da parte di Silvano (cosa anche logica visto che ha vissuto la guerra sulla sua pelle)
Perchè invece di giudicare subito secondo strani parametri non chiedere?
Non interrogare?
Paura delle risposte?
Registrato
Pagine: 1 [2] 3 Stampa 
« precedente successivo »
Vai a:  


Accesso con nome utente, password e durata della sessione

Powered by MySQL Powered by PHP Powered by SMF 1.1.19 | SMF © 2006-2007, Simple Machines XHTML 1.0 valido! CSS valido!
anything